http://www.frasicelebri.it/citazioni-e-aforismi/frasi/carpe-diem/

Pietro Valpreda Poesie dal carcere

Diceva il buon profeta e maestro Pier Paolo Pasolini che il nostro è “ un paese senza verità e memoria”, ma ci insegna un altro maestro, Dario Fo che “la cultura non si può ottenere se non si conosce la propria storia.”
Anche da questi insegnamenti nasce il progetto di poesia e musica “Pietro Valpreda – Poesie dal carcere” Insieme alla musicista toscana Claudia Cusenza.
Il lavoro di registrazione ma anche poi live delle poesie di Valpreda insieme alla musica, anche per ricordare questa figura degl’anni 60’, 70’. Per non dimenticare il nostro passato, un passato ancora pieno di zone d’ombra e di poca verità. Dare voce alla poesie di Valpreda significa non dimenticare, ricordare, trasmettere alle nuove generazioni, e l’arte, la musica, la poesia sono canali e contenitori per eccellenza di memoria e di riflessione.

(…) ovunque tu ora sia,
urla la mia innocenza
alle nere ciminiere,
ai grigi casamenti di pietra.
Alle mura marmoree che racchiudono
i bianchi teschi dei morti,
urlala forte, affinché i clacson e le sirene
non sommergano la tua voce:
e sussurrala la mia innocenza, invece,
agli anemici fiori sui bordi delle strade
e agli uccelli e alle nubi, che volano in cielo.

Pietro Valpreda – Poesie dal carcere

lato a

A mia madre
Nada
Notte
L’interrogatorio
Il quartiere (cantata)

lato b

Terra e libertad
A Pino Pinelli
I vinti
Noi due

Testi Pietro Valpreda (Poesie dal carcere)
Voce Dale Zaccaria
Pianoforte, percussioni, fiati, sound effect Claudia Cusenza.

sito wordpress
soundcloud
pagina facebook
youtube

 

Pensiero Attivo

“Il difficile non è scriverla la poesia, quanto trovarla, mantenerla, farla vivere nei propri occhi, nel proprio cuore, nella propria vita” Dale Zaccaria

“L’oppressore non sarebbe così potente se non trovasse fedeli collaboratrici tra le oppresse” Simone de Beauvoir

“Ho imparato due cose importanti che dovrebbero essere ancora basilari nel mondo dello spettacolo e nella vita: la dignità e il rispetto di se stessi e degli altri” Franca Rame

“In Italia c’è il mancato riconoscimento del merito, il fatto che se hai talento ti ostacolano. Il talento diventa un elemento che va a rompere gli equilibri di mediocrità e compromesso di un sistema clientelare, dove la parola conoscenza equivale a raccomandazione” Dale Zaccaria

“Una società sana premia il merito, punisce i mascalzoni e investe nell’istruzione ” Milena Gabanelli

Partnership Libreria Amica: LIBRERIA ANTIGONE DI MILANO: Nata a giugno 2016, la libreria Antigone è specializzata in tematiche Lgbtqi+ femminismi e studi di genere. Un piccolo luogo di ritrovo con un grande intento: fornire strumenti per capire, educare, crescere.